Perché Burgnich sì, Martiradonna no?

Questa è una versione leggermente modificata di un pezzo che scrissi nel 2014 e non resi pubblico. Prima di ogni partita, Mario Martiradonna si esercitava, studiando le caratteristiche dell’attaccante che avrebbe marcato. Ne immaginava le movenze, le finte, gli stop, i cambi di direzione. Talvolta questo rito psicologico avveniva perfino […]

Read More

The Division Bell e il fantasma di Roger Waters

Dopo sei anni (Animals, 1977; The Wall, 1979; The Final Cut, 1983) in cui i Pink Floyd erano stati la creatura musicale di Roger Waters, David Gilmour si ritrova, suo malgrado, a raccogliere lo scettro del leader. I risultati però sono ben lontani sia dall’originalità che dalla qualità artistica. Non giriamoci attorno. […]

Read More

Rumori di fondo

Credo sia capitato a chiunque, almeno una volta nella vita, di trovarsi all’interno di uno spazio dedito al consumo (supermercato, bar, ristorante, negozio) e domandarsi il perché della musica in sottofondo. L’utilizzo che ne viene fatto non è assolutamente casuale: è dalla fine degli anni Trenta, infatti, che negli Stati Uniti […]

Read More

Di quale femminismo si parla? #womenagainstfeminism

Recentemente ho visitato uno dei blog-campagna più popolari degli ultimi mesi: Women Against Feminism. Il sito, online da luglio dell’anno scorso, raccoglie in prima pagina gli autoscatti di donne che esprimono, attraverso frasi schematiche e dirette, il loro dissenso nei confronti del femminismo. Sicuramente non aggiungerò niente di nuovo a […]

Read More